Le origini del Gruppo Alpini di Brunico

Il periodico "La Provincia di Bolzano" del 29 maggio 1938 dà notizia della "costituzione a Brunico della sottosezione del X reggimento alpini, che inquadra tutti gli alpini in congedo della cittadina pusterese. Il gagliardetta della Sezione, che è al comando del Tenente Luigi Prati, sarà inaugurato alla presenza del Principe di Piemonte il giorno 6 giugno in occasione dello scoprimento del Monumento ai caduti della Divisione Pusteria"

Delle vicende della sottosezione negli anni della Seconda Guerra Mondiale non esiste documentazione, ma nel 1946 per merito di pochi veterani viene costituito il Gruppo Alpini di Brunico al quale aderirono "Vecchi" Alpini della Divisione Pusteria tornati dalla guerra e qualche simpatizzante locale.

Di quel primo nucleo di "fondatori" vogliamo ricordare Franco Svaluto, Luigi De Zordo,  Mario Sequani e Johann Erlacher.

Il Gruppo, inoltre, fu costituito con l’aiuto e la collaborazione del Battaglione Alpini “Edolo”, al tempo con sede in Brunico, del Gruppo Artiglieria da Montagna “Vicenza” e del 6° Reggimento Alpini.

Primo Capogruppo, dal 1946 al 1947 fu eletto il Capitano Benedetto Covi. Si sono succeduti negli anni alla guida del Sodalizio dal 1948 al 1956 Gerolamo Colleoni, dal 1957 al 1958 il Dott. Augusto Ferrari, dal 1959 al 1965 il Rag. Giuseppe Piacenza, nel 1966 il Mario Sequani, dal 1967 al 1968 il Gen. Giovanni Sapino, nel 1969 il Rag. Giuseppe Piacenza, dal 1970 al 1972 il Geom. Enrico Casagrande, nel 1973 Johann Erlacher, nel 1974 il Rag. Giuseppe Piacenza, dal 1975 al 1976 il Geom. Enrico Casagrande, dal 1977 al 1979 il Rag. Giovanni Orlandini, dal 1980 al 1981 Alessio Bassot, nel 1982 il Rag. Giuseppe Piacenza, dal 1983 al 1987 il Geom. Enrico Casagrande, dal 1988 al 1989 il Rag. Giovanni Orlandini, dal 1990 al 1997 Flavio Dossi, dal 1998 al 2003 il Geom. Attilio Gallina e dal 2004 al 2019 Domenico Senese, per arrivare al 2020 con l'elezione a Capogruppo di Renzo Bordin.

In questi anni l’attività del Gruppo è stata molto intensa, soprattutto nella organizzazione di attività culturali, ricreative e di beneficenza, tra cui spiccano le gite culturali in varie parti d’Italia, la castagnata e l’adesione a varie iniziative di solidarietà a favore di Enti e Associazioni benefiche a livello locale e nazionale. Ogni anno infine, nel mese di giugno, viene organizzata la festa del Gruppo denominata “Festa Alpina” molto apprezzata dai Soci e simpatizzanti. ‚Äč

Torna alla pagina iniziale

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder